Le celebrazioni della Settimana Santa di Cagliari(Sa Chida Santa) si svolgono lungo le vie del centro storico. Sono curate dalle tre antiche Arciconfraternite, che fanno rivivere i momenti più suggestivi della Passione, morte e resurrezione del Cristo. Le celebrazioni hanno inizio il venerdì che precede la Domenica delle Palme, con la Processione dei Misteri (Is Misterius): i sette simulacri rappresentanti i momenti della Passione, sostano in sette chiese, a simboleggiare le sette stazioni della Via Crucis.

SettimanaSanta Cagliari principaleIl Mercoledì Santo le consorelle del Santissimo Crocifisso lavano e profumano la statua del Cristo, per prepararla ai riti de S’Incravamentu (la crocifissione), che ha luogo il Giovedì. A questo rituale segue una processione molto sentita, in cui il simulacro del protettore della città, Sant’Efisio, viene vestito a lutto e condotto per le strade della città. Il momento più suggestivo rimane però la processione de S’Interru (corteo funebre) del Cristo morto che, seguito dall’Addolorata, viene portato fino alla Cattedrale di Santa Maria. Le celebrazioni si chiudono la Domenica di Pasqua con S’Incontru, cioè l’incontro dei simulacri della Madonna vestita a festa e del Cristo Risorto. Essi si inchinano l’uno all’altro per tre volte, dando inizio ai festeggiamenti della Pasqua.